BUCCHIANICO

Il paese rivive il miracolo di San Camillo e l’agnellino

BUCCHIANICO. Domani si festeggia San Camillo alla Calcara, il Santo nella località dove vi è ambientato il miracolo di San Camillo con il suo affezionato agnellino Martino. Ieri sera la fiaccolata...

BUCCHIANICO. Domani si festeggia San Camillo alla Calcara, il Santo nella località dove vi è ambientato il miracolo di San Camillo con il suo affezionato agnellino Martino. Ieri sera la fiaccolata dal paese al fiume dove si ricorda il miracolo, la festa continua oggi e domani. San Camillo al tempo della costruzione del convento in paese si serviva della fornace allestita lungo il fiume Foro per cuocere i mattoni che occorrevano per la chiesa da lui voluta.

Il Santo era molto amico di un agnellino di nome Martino e un giorno i fornaciai non avendo di che mangiare lo buttarono nel forno per sfamarsi. San Camillo, accortosi della mancanza dell'animale, lo cercò e chiamò in ogni dove fin quando arrivato alla fornace l'agnellino balzò fuori dalle fiamme lasciando a bocca aperta gli operai.

Questa sera è in programma l'esibizione dell'orchestra di Fabio Ricci che "Canta Zero". Domani la festa che inizia alle 8 dal Santuario in piazza, con una marcia sulle orme del Santo alla fornace per portare conforto e cibo ai fornaciai. Ad aspettare i pellegrini al fiume Foro ci sarà la banda Città di Pianella. Quindi santa messa, processione con simulacro e reliquia del Santo. Nel pomeriggio i caratteristici giochi popolari e l'estrazione dell'agnello "Martino" e, al volger della sera, la musica dell'orchestra Sulpizio Band. (d.z.)