MUSICA

Tre giovani promesse alla conquista di “Sanremo Rock” 

Angelo Marrocco, Emanuele Montesano e il gruppo Sirius inseguono un grande sogno con alcune proposte originali

SALERNO. Tre giovani promesse della nostra provincia tra i concorrenti di Sanremo Rock, e in attesa delle audizioni che decreteranno i 15 finalisti, proviamo ad entrare nel vivo della proposta dei tre artisti in gara.
Emanuele Montesano. «Ingenuità e fragilità, sarà colpa della tua età, uomini potenti pronti a tutto per averti solo per una notte, in cambio di notorietà»: affronta un tema caldo di questi giorni sebbene sia stato scritto dieci anni fa il brano di Emanuele Montesano, originario di Sapri, nel brano “Tre lune” che si ispira a una ballerina che pur di fare carriera cede alle avances di un produttore e cade in vortice distruttivo di sensi di colpa, torna al suo paese di origine dove recupera il suo rapporto con la madre e con gli amici di sempre fino a recuperare la sua dignità di donna.
3x0. Da Agropoli arrivano i “3×0”, l’essenza alternativa di un “progetto alternativo” come amano definirsi. L’origine della formazione è datata nel 2001.
Dopo un lungo periodo di riflessione e di ricerca di un cantante madrelingua inglese, dal 2006 e fino alla recente pubblicazione di “Silver”, rovinose situazioni familiari hanno costretto al blocco totale delle attività. Siamo ormai al presente e il progetto di Angelo Marrocco è in gara con il brano “Tourist of an Empty Space”. Questo l’attacco della canzone: «Sogna, sogna e dedica il tuo istinto a queste scarne melodie, il tuo sole sta ondeggiando sopra queste fluttuanti oasi.»
Sirius. I Sirius Music & Art Vision sono nati verso la fine del 2015 da un’idea di Joe Peduto e Josh Di Pasca. Il nome della band si ispira al brano “Sirius” della band britannica The Alan Parsons Project che ha dato spunto alla struttura melodica del primo lavoro discografico “Revenge”. Il colore scelto per identificare il progetto è il viola-porpora. “Revenge” è il primo step di più fasi progettuali, volto a fondere musica e arte grafica. «Ogni dolore è in cielo e in terra e ogni luogo ha il suo sangue versato, dove ogni forma di bene ha vita breve alla fine»: così inizia “Every”, il brano (in inglese) in gara per Sanremo Rock il cui video è stato girato a Roscigno Vecchia.
Alessandra De Vita
©RIPRODUZIONE RISERVATA.