LA COLLEZIONE

Cartoline storiche dell’Abruzzo oggi in regalo con il Centro / VIDEO

Tre volte alla settimana, gratis in edicola le immagini che raccontano le città e i paesi

Il quotidiano Il Centro è lieto di presentare “Com’era l’Abruzzo…foto d’epoca e cenni storici”, un progetto per presentare, a giovani e non, la storia del nostro territorio.

GUARDA IL VIDEO-PROMO

Da lunedì 24 settembre le cartoline storiche in regalo con Il Centro
Il video-promo dell'iniziativa del quotidiano: 60 foto d'epoca sino al 30 novembre per 3 giorni la settimana

Da lunedì 24 settembre a venerdì 30 novembre, ogni lunedì, mercoledì e venerdì vengono allegate al quotidiano le immagini- cartolina che raccontano l’origine di alcuni borghi abruzzesi attraverso foto storiche e non solo. L’iniziativa vuole fare conoscere ai lettori anche l’origine etimologica dei nomi di alcuni dei più importanti paesi della nostra Regione, ed ecco perché l’origine storica è accompagnata dall’origine del nome delle varie città. Tutte le immagini sono opera del famoso collezionista Stefano Mucciante.

Stefano Mucciante

Mucciante, da quanto tempo ha iniziato a raccogliere immagini e perché?
«Tutto è cominciato quando ero ancora a Torino, circa 35 anni fa. Nato in Francia da genitori abruzzesi emigrati per lavoro, ho sempre coltivato un legame profondo con l’Abruzzo e tutto ciò che me lo ricordava. Solo d’estate potevo tornare a rivedere sia i miei nonni,che abitavano a Villa Santa Lucia degli Abruzzi, sia il territorio a cui ero e sono profondamente legato. Sin da ragazzo ho collezionato francobolli, ma un giorno, in un mercatino di Torino, mi capitò di trovare alcune cartoline del primo ‘900 raffiguranti dei paesi abruzzesi. Successivamente scoprii che alcune di esse rappresentavano Castellamare Adriatico, quindi le origini dell’attuale Pescara. Da quel momento si manifestò ai miei occhi un mondo nuovo e cominciai a ricercare tutto ciò che raccontava la storia abruzzese».
Quanto può essere importante un’immagine per raccontare un pezzo di storia?
«A mio avviso le cartoline rappresentano un documento storico pregnante: comparando quelle dei primi del ‘900, per esempio, con le immagini recenti di Pescara, si nota come la città sia stata completamente stravolta e che, pur non avendo la possibilità di usufruire dei moderni mezzi di comunicazione, le stesse siano state ampiamente utilizzate per la pubblicità ed il commercio».
Tra le immagini raccolte ne ricorda alcune in particolare e perché?
«Non posso eleggere una cartolina superiore alle altre perché ognuna di esse rimanda a una narrazione storica, estetica ed umana, ma soprattutto dà l’input per una ricerca sempre più approfondita delle diverse realtà. Esse pertanto possono diventare uno strumento pedagogico ed educativo per le future generazioni».

©RIPRODUZIONE RISERVATA