L’arte del gelato Ida ambasciatrice dell’Abruzzo a Expo

La maestra pescarese dell’arte bianca presenta il sorbetto al fondente, zafferano e mandorle

di Jolanda Ferrara

Terra, Sassi e Oro d’Abruzzo per parlare di gelato artigianale a Expo 2015. E la maestria abruzzese anche stavolta è all'avanguardia. Domenica 30 agosto (ore 15-17) un demo live al teatro del Cocoa & Chocolate Cluster: sul palco una maestra nell'arte bianca, Ida Gabriella Di Biaggio, testa e cuore di Gelateria Novecento (Pescara, via Marco Polo).

L'evento mondiale dedicato all'arte del gelato è curato da Conpait gelato – delegazione nazionale gelateria della Confederazione pasticceri italiani. L'onore di aprire i quattro appuntamenti in programma fino al 4 ottobre, è tutto abruzzese. Ida Di Biaggio sarà presente come ambasciatrice abruzzese del gelato artigianale e per la speciale occasione ha creato una delizia ad hoc «con l'idea di esprimere il territorio e le sue tradizioni».

Ida ha pensato al sorbetto al fondente (70%) per rappresentare la Terra d'Abruzzo. Gusto “Terra” arricchito dalla croccantezza dei “Sassi”, mandorle caramellate con cacao. «Le chiamano anche mandorle “atterate” per la caratteristica che hanno di somigliare a sassolini sporchi di terra», precisa la creativa maestra del gelato e del cioccolato. Per dare profumo al territorio ha aggiunto il purissimo zafferano dell'Aquila. «Questo gusto di gelato», rivela la maestra artigiana abruzzese, «è stato scelto dalla Conpait per incentivare e valorizzare le coltivazioni dello zafferano, un modo per sensibilizzare i giovani a tenere viva una tradizione di eccellenza in Abruzzo e nel mondo». Tutela e divulgazione del gelato artigianale italiano quale patrimonio inestimabile sono e restano gli obiettivi di Conpait Gelato, di cui è presidente Federico Anzellotti, abruzzese di Miglianico e figlio d'arte, pasticcere e cioccolatiere.

Alla manifestazione del 30 agosto sarà ospite il maestro indiscusso del gelato artigianale italiano, l'ultranovantenne Luca Caviezel, «svizzero di Catania», padre della teoria del bilanciamento degli ingredienti nella formulazione delle ricette di gelato, e fondatore, dopo aver insegnato in molte città in Italia e all’estero, della prima scuola siciliana di gelateria a Catania, insomma una guida preziosa per nuove e vecchie generazioni. «Sono doppiamente orgogliosa per essere incaricata da Conpait di consegnare personalmente al maestro Caviezel il nostro riconoscimento», commenta Ida Di Biaggio. Da ottobre, anticipa Ida, la scuola di gelateria professionale Conpait Gelato darà il via ai corsi di formazione artigianale e la prima sede in Italia sarà in Abruzzo, a Scerne di Pineto. Questi i Conpait pastry ambassador che porteranno il pubblico di Expo alla scoperta del gelato d'autore. Domenica 30 Ida Di Biaggio e Giovanna Musumeci (Santo Musumeci, Randazzo). Il 6 settembre sul palco i toscani Luca e Antonio Casalini , Matteo Carloni (Gambrinus, Perugia ) e Gianfranco Consiglio ( Luvì, Rapallo). Il 13 l'indonesiano Roberto Lobrano, Antonio Mezzalira (Golosi di Natura, Gazzo) e Pina Molitierno (Vanilla Ice, Caserta). Il 4 ottobre Antonio Amati e Roberto Luraghi ( Vanilla, Legnano), Paolo Brunelli ( Brunelli, Agugliano e Senigallia). e Gianfrancesco Cuteli (Dè Coltelli, Pisa)

©RIPRODUZIONE RISERVATA