L'Aquila, un milione di euro in cassa con le multe

Il bilancio 2017 della polizia municipale: diminuiti gli incidenti stradali. E il numero degli agenti salirà da 63 a 100

 

di Monica Pelliccione
L'AQUILA. Sfiora il milione di euro, per la precisione 979mila 108,32 euro, la cifra incassata dal Comune nel 2017, frutto di 7.065 verbali fatti dalla polizia municipale. Quasi tutti, ben 6.694, per violazioni al codice della strada. In testa alla classifica delle infrazioni più ricorrenti, 2.806, le multe elevate per divieto di sosta e di transito, mentre diminuisce il numero degli incidenti stradali passati dai 444 del 2015 ai 378 dello scorso anno, quando si è registrata una sola vittima della strada. Il tutto in una città intrappolata ancora tra cantieri e lavori in corso, con un centro off limits per metà, nel dedalo di sottoservizi, zone rosse e strade impraticabili.

Proprio in quest'ottica di “nuova regolamentazione e maggiori controlli”, l'assessore alla Mobilità, Carla Mannetti, e il dirigente della polizia municipale, Tiziano Amorosi, hanno annunciato la redazione del Piano urbano della mobilità sostenibile e il potenziamento del numero di vigili urbani, dai 63 attuali ai cento previsti a fine mandato.
Sul fronte della sosta, l'assessore Mannetti ha comunicato «il ripristino, in tempo brevissimi, delle strisce bianche con disco orario, in tutte le zone, periferiche e in prossimità del centro storico, dove insistono attività commerciali. Provvedimento necessario per garantire il turnover». Un quadro puntuale e dettagliato, quello fornito dal report sull'attività della polizia municipale nel 2017.
©RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SUL CENTRO IN EDICOLA