Calcio dilettanti, vota il migliore

Sul giornale il tagliando per scegliere il top tra calciatori e tecnici del mondo dilettantistico abruzzese

Una lente di ingrandimento sul mondo dei dilettanti abruzzesi, un modo per valorizzare i talenti nascosti nei cosiddetti campionati minori. E’ la possibilità che offre il Centro attraverso l’iniziativa denominata “Dilettanti, vota il migliore”. Saranno i nostri lettori a indicare i calciatori e gli allenatori più meritevoli. Ogni giorno, infatti, sulle pagine sportive del giornale comparirà un tagliando (qui sotto il facsimile) con il quale ognuno potrà votare il migliore, i calciatori e tecnici, che più si sono messi in evidenza in questa prima parte della stagione nei campionati di serie D, Eccellenza, Promozione e Prima categoria. Si tratta di un’ulteriore opportunità a disposizione di un mondo in fermento composto da chi va in campo per divertirsi e da chi, invece, insegue una chance nel grande calcio. Sarà una sorta di campionato parallelo in cui chiunque potrà rendere merito ai protagonisti del week end dei dilettanti.

L’iniziativa “Dilettanti, vota il migliore” andrà avanti fino al termine della stagione e sarà possibile votare fino al 10 maggio, giorno in cui verrà pubblicato l’ultimo tagliando. Di conseguenza, a partire da oggi tutti i giorni ci sarà la possibilità di votare per chi acquista il Centro. Sulla scheda si potrà indicare il miglior calciatore (senza distinzione di ruolo e di età) e il miglior allenatore dei quattro campionati presi in considerazione. Ovviamente, si potrà votare solo tesserati per le squadre abruzzesi, anche se sono stranieri o di altre zone d’Italia. Non quei calciatori o quei tecnici che “lavorano” fuori regione. Periodicamente la redazione sportiva de il Centro pubblicherà le classifiche parziali e renderà conto ai lettori della situazione in evoluzione. Inoltre, cercherà di raccontare i sogni, le speranze e le caratteristiche di quei giocatori che vengono votati dai lettori. Fino ad arrivare a maggio quando si eleggeranno i migliori in base alle preferenze espresse. La speranza è di valorizzare il talento che ogni fine settimana imperversa sui campi di calcio con l’augurio che emergano calciatori in grado poi di affermarsi tra i professionisti. La storia è piena di favole, da Fabio Grosso a Massimo Oddo, tanto per fare degli esempi. Gente che ha iniziato sui campetti di periferia o, come accadeva un tempo, in terra battuta e che poi si è messa in luce fino ad arrivare, passo dopo passo, in Nazionale. Poi, ci sono le promesse che si perdono, perché scelgono altre strade, ma che comunque danno spettacolo nei campionati minori e diventano gli idoli della domenica. Ogni anno emergono nuovi talenti, gente che compie il salto di categoria grazie alle prodezze messe a segno nei campionati di serie D, Eccellenza, Promozione e Prima categoria. Tornei niente affatto facili. I nostri lettori potranno trasformarsi in talent scout e segnalare quelli più bravi. Il movimento dei dilettanti in Abruzzo è vasto, sono oltre trentamila i tesserati a tutti i livelli. Quindi, c’è molta carne al fuoco. Senza contare che il massimo campionato dilettantistico della regione, l’Eccellenza, vive di un duello a distanza nelle prime posizioni di classifica tra due nobili decadute, Giulianova e Chieti, con l’inserimento del Martinsicuro che sta confermando quanto di buono fatto nella passata stagione. Per non parlare del trascinamento popolare con cui il Lanciano sta tentando la risalita dalla Prima categoria. I tagliandi potranno essere inviati o consegnati a mano alle redazioni del giornale: a Pescara, all’Aquila e a Teramo.

@roccocoletti1

©RIPRODUZIONE RISERVATA