Argomentoun paziente su due sta bene