ALTITUDINI

La cascata dello Schizzataro ghiacciata come non mai

Non è ancora arrivato il momento di scorrazzare su e giù per le montagne del nostro Abruzzo. La pandemia ci ha negato questa gioia. L’abbiamo dovuta circoscrivere nei pressi del nostro comune e, quindi, in tanti ne sono stati privati. Chi ha potuto salire sui monti vicini ha magari scoperto o ri-scoperto luoghi incantevoli a portata di mano.

In febbraio ho rivisto la cascata dello Schizzataro, tra Camarda e Filetto, paesi ai piedi del Gran Sasso e frazioni dell’Aquila. L’ho trovata incastonata in un luogo protetto e ghiacciata come non era stata mai. Dopo una breve sosta, si può risalire il costone roccioso che porta ad un’infinità di grotte e poi a 1200 metri all’Abbazia di san Crisante e Daria, databile tra il XII e XIII secolo. Ora è primavera e cominciano a sbocciare fiori bellissimi in questa “regione arancione” da troppo tempo. Andrò a contarli in attesa di rivisitare tutto l’Abruzzo, mari e monti.