Avezzano, scarcerato l'imprenditore del petrolio

Il giudice: «Nessun coinvolgimento con la vicenda del carico di gasolio sequestrato dalla Finanza»

AVEZZANO. «Nessun coinvolgimento con la vicenda del carico di gasolio sequestrato dalla Finanza». Lo ha affermato, davanti al giudice, l’imprenditore del settore petrolifero Mauro Lilli (nella foto).

L’uomo era stato arrestato con l’accusa di violazione delle leggi sulle accise per un carico di gasolio che secondo la guardia di finanza era diretto all'azienda di Lilli a Oricola.

leggi anche: foto d'archivio Carsoli, arrestato imprenditore del settore petrolifero Mauro Lilli ai domiciliari, nei guai anche l'autista di un'autocisterna. Gli arresti scattati a seguito di un controllo della Finanza su un carico di gasolio sospetto

Il gip del tribunale di Avezzano, Carla Mastelli, lo ha scarcerato al termine dell'interrogatorio. Ieri mattina, il patron della Elle Emme Petroli srl si è presentato al tribunale di Avezzano insieme al suo legale, l’avvocato Antonio Milo, e durante l’interrogatorio ha respinto tutte le accuse. Per l’altro arrestato, un autotrasportatore partenopeo, è stato disposto l’obbligo di dimora. (p.g.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SUL CENTRO IN EDICOLA