Arrestato lo specialista dei furti, 18 colpi tra Chieti e Pescara

La squadra mobile scova in un appartamento occupato abusivamente nel centro di Chieti un romeno di 35 anni accusato di una raffica di furti nelle case: nell'alloggio c'erano materiale da scasso e computer

CHIETI. La Squadra mobile della questura di chieti diretta dal vicequestore aggiunto della polizia di stato, Francesco Costantini, nella mattinata di ieri ha rintracciato e tratto in arresto il cittadino romeno C.R.I. 35 anni. L’uomo in questione, nel solo 2013 si era reso responsabile di circa 18 furti aggravati perpetrati tra le province di Chieti e Pescara, che hanno determinato altrettante sentenze di condanne e la successiva emissione ad opera della Procura di Chieti, del provvedimento di esecuzione di pene concorrenti per un totale di 3 anni e 5 mesi di reclusione e di euro 750 di multa. Il provvedimento è stato eseguito alle prime luci dell’alba di ieri nell’abitazione dell'arrestato, nel centro di Chieti ed occupata abusivamente. Nel corso della perquisizione domiciliare, il personale della squadra mobile ha trovato e sequestrato anche diverso materiale per lo scasso e apparati informatici, la cui provenienza è ancora al vaglio degli investigatori. A conclusione delle attività di rito, il romeno è stato associato alla Casa circondariale di Chieti per l’espiazione della pena e ulteriormente denunciato all’autorità giudiziaria.