Uccise moglie e amica: il gip affida la perizia psichiatrica su Marfisi

Incarico agli psichiatri Blaga e De Mattia. Le operazioni inizieranno il prossimo 14 dicembre, mentre l'udienza per l'esame della perizia è stata fissata al 28 febbraio 2018

CHIETI. È stata affidata alla psichiatra Marilisa Amorosi la perizia che dovrà accertare la capacità di intendere e di volere ma anche la capacità processuale e la eventuale pericolosità di Francesco Marfisi, il 50enne di Ortona che lo scorso 13 aprile ha ucciso a coltellate la moglie Letizia Primiterra e l'amica di quest'ultima Laura Pezzella.

leggi anche: Uccise la moglie e l’amica: Marfisi subito a processo  Il sostituto procuratore Ciani chiede il giudizio immediato per l’uomo. Gli accertamenti del Ris svelano: Pezzella ammazzata utilizzando due coltelli

Marfisi, che è difeso dall'avvocato Rocco Giancristoforo, nei mesi scorsi aveva chiesto il processo con il rito abbreviato condizionato, ovvero subordinato alla perizia. L'incarico peritale è stato affidato dal giudice per l'udienza preliminare Isabella Allieri: anche le parti civili hanno nominato i propri consulenti ovvero la psichiatra Ilaria Blaga e lo psichiatra Nicola De Mattia. Mentre il consulente della difesa è Filippo Maria Ferro. Le operazioni peritali inizieranno il prossimo 14 dicembre e dovranno concludersi entro 40 giorni. Il 28 febbraio del 2018 si terrà l'udienza per l'esame della perizia.