il concerto diretto da luisella chiarini 

L’Orchestra Rossini a Nereto nel ricordo di Alfredo Impullitti

NERETO. È dedicato al pianista e geniale compositore Alfredo Impullitti, nel ventennale della prematura scomparsa, la nuova edizione del Concerto Sinfonico dell’Estate Neretese diretta dal maestro...

NERETO. È dedicato al pianista e geniale compositore Alfredo Impullitti, nel ventennale della prematura scomparsa, la nuova edizione del Concerto Sinfonico dell’Estate Neretese diretta dal maestro Luisella Chiarini. Un'edizione speciale del tradizionale appuntamento con l'Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro, che sarà diretta domani nel teatro all'aperto Bertolt Brecht di Nereto dalla quotata bacchetta teramana. Ore 21.15, ingresso gratuito.
All'Orchestra Rossini si aggiungono sul palco Massimiliano Coclite al pianoforte e Mauro Manzoni sax e live electronics. In programma l'Adagio per archi di Barber e la sinfonia Le soir di Haydn e, nella seconda parte, musiche di Impullitti dall'ultimo cd Namu, pubblicato postumo nel 2002.
«Quest’anno sono particolarmente orgogliosa di realizzare il Concerto Sinfonico», spiega Chiarini. «Ricordare in musica il maestro Alfredo Impullitti, artista e amico, è una cosa che faccio da tempo e sempre con una veste orchestrale. Ho tenuto concerti con le sue musiche a Corropoli, Atri, Teramo (nel 2018 la ripresa del lavoro più importante, la Missa, ndc). Sarà la prima volta a Nereto, dove Alfredo ha vissuto le origini della sua famiglia e frequentato le scuole, pur vivendo nella vicina Corropoli. A Nereto ha suonato in diverse occasioni, dopo che Bologna era diventata la sua città».
Formazione classica e jazz, Alfedo Impullitti (1968-2002), che avrebbe potuto dare ancora molto alla musica contemporanea, ha scritto opere di notevole spessore culturale e profondità emotiva, in cui convivono tradizione europea, jazz, suggestioni etniche. (afu)