Nuovo album della band  

Il Banco del Mutuo Soccorso festeggia i 50 anni con “Orlando”

MILANO. A 50 anni da Salvadanaio, uscito il 3 maggio 1972 per la Ricordi dischi, Il Banco del Mutuo Soccorso si rinnova, riaffermando la propria storia, con “Orlando: le forme dell’amore” (Inside Out...

MILANO. A 50 anni da Salvadanaio, uscito il 3 maggio 1972 per la Ricordi dischi, Il Banco del Mutuo Soccorso si rinnova, riaffermando la propria storia, con “Orlando: le forme dell’amore” (Inside Out Music/Sony Music Group). Vittorio Nocenzi, fondatore del gruppo, ha lavorato al concept per 9 anni con il terzo figlio Michelangelo e il romanziere e sceneggiatore Paolo Logli. Il primo brano di Salvadanaio si intitolava In Volo, e nei suoi versi erano evocati il personaggio di Astolfo e il suo Ippogrifo, il cavallo alato, due figure centrali dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto. Nelle 15 composizioni del nuovo lavoro il Banco ha deciso di rivisitare il poema attraverso le sue composizioni rock progressive e descrivere fatti e ideali dell’epoca. «Capimmo che la forza dell’Orlando stava nella sua insospettabile modernità», ha aggiunto Nocenzi. «Ci sembrava un’opportunità importante utilizzare la storia per rispondere alla violenza dei nostri tempi».