Faragalli: Teramo mi piace Zanchi: Giulianova crescerà 

Il play biancorosso: «Puntiamo alla qualificazione». Biglietti in vendita a 10 euro Il coach giallorosso: «La Supercoppa una tappa di avvicinamento al campionato»

TERAMO. A distanza di una settimana il girone N di Supercoppa nella serie cadetta propone un nuovo derby teramano. Dopo la gara, vinta, dalla Rennova Teramo a Spicchi, contro Roseto, i biancorossi affronteranno il Giulia Basket. Rispetto al calendario originario, però, la sfida si giocherà al PalaScapriano e non al PalaCastrum di Giulianova visti i tempi ristretti per adeguare la struttura giuliese alle ultime normative vigenti in tema di Covid-19. E così la società giallorossa del presidente Riccardo Iozzo ha chiesto e ottenuto l’inversione del campo. Di contro quella del massimo dirigente Fabio Nardi ha accolto la richiesta e si è adoperata per organizzare l’evento. Che si giocherà domani con palla a due alle ore 18 con impianto aperto per 534 spettatori di cui il 10% della capienza, così come da regolamento, (53 posti) sarà destinato agli ospiti, in questo caso i tifosi del Giulia Basket. La prevendita dei biglietti, sul circuito ciaotickets, è già iniziata online e nei punti vendita abilitati. Costo dei tagliandi 10 euro con botteghino del PalaScapriano che sarà aperto oggi dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 16 alle 18 e domani mattina dalle 10,30 alle 12,30. Su disposizione della Questura, invece, domani pomeriggio sarà possibile ritirare solo gli accrediti.
Si tratta di un match che, di certo, mette i due punti in palio nel girone, ma fa parte ancora del precampionato. «La stagione è iniziata, per noi, nel migliore dei modi», le parole del play teramano, classe 1995, Francesco Faragalli Serroni, «con il successo contro Roseto. Ora ci aspetta questo secondo derby, una gara altrettanto importante, servirà l’approccio giusto e giocare d’insieme. Non importa dove si gioca, ma con che spirito si affronta la partita, ovviamente siamo felici di giocare davanti ai nostri tifosi. In vista del campionato è un’altra partita utile per mettere minuti nelle gambe, ma è chiaro», conclude l’atleta della Rennova Teramo a Spicchi, «che l’obiettivo è vincere anche contro il Giulia Basket e passare il primo turno di Supercoppa». Chiaro e eloquente anche il discorso e la presentazione del match fornita da coach Andrea Zanchi del Giulia Basket, compagine che all’esordio, a Civitanova, è stata sconfitta complici anche diverse assenze. «Noi, causa Covid-19, non abbiamo, di fatto, disputato amichevoli. All’inizio del campionato mancano ancora cinque settimane e per noi le gare di Supercoppa servono come verifica del lavoro svolto in palestra durante la settimana. Sappiamo cosa siamo ora e cosa dobbiamo ancora fare. Poi, a me», prosegue Zanchi, «non piace parlare di assenti soprattutto quando ne mancano uno o due, ma quando ti vengono a mancare quattro elementi il tutto va anche a scapito di coloro che giocano perché fanno più fatica ed è rischioso in questa fase particolare della stagione perché si va incontro ad infortuni. La Supercoppa, ci tengo a ribadirlo», conclude il coach del Giulia Basket, Andrea Zanchi, «per noi è solo ed esclusivamente una marcia di avvicinamento al campionato». Sul fronte infortuni out Rovatti, dovrebbero tornare a disposizione Paoli, Epifani e Agbogan. A rendere ancor più particolare la sfida di domani al PalaScapriano la designazione arbitrale tutta abruzzese: Grappasonno di Lanciano e Settepanella di Roseto degli Abruzzi.
Matteo Falzon
©RIPRODUZIONE RISERVATA.