Abbattuto lo storico hotel È in arrivo Palazzo Italia 

L’albergo di piazza Matteotti risale agli anni Venti, era in abbandono da tempo Al suo posto appartamenti e uffici per riqualificare la zona della stazione

AVEZZANO. L’hotel Italia di piazza Matteotti sta per lasciare il posto a una moderna palazzina. Sono partiti i lavori di demolizione dello storico edificio di Avezzano. Le ruspe, entrate in azione già da qualche giorno, stanno per cancellare per sempre una delle “cartoline in bianco e nero” della città. Con l’hotel Italia la città perde un altro po’ del proprio passato dopo il cinema Impero, la discoteca Quartiere Latino e l’ex Standa, tanto per citarne alcuni. L’edificio risale agli anni Venti periodo in cui incominciò la ricostruzione della città rasa al suolo dal terremoto del 1915. Tuttavia dello stile Liberty originario era rimasto ben poco sia nell’aspetto architettonico che nell’arredamento interno, visto che nel corso degli anni, soprattutto nel periodo del Dopoguerra, lo stabile ha subìto diversi interventi. Per lungo tempo l’hotel era stato uno dei punti di riferimento della città soprattutto per i pendolari in partenza e in arrivo alla stazione di Avezzano (di fronte allo stabile). Di proprietà degli eredi dell’avezzanese Maria Fontana, l’albergo aveva chiuso battenti negli anni Novanta. Da allora si trovava in stato di abbandono diventando ricovero di fortuna per i senzatetto che frequentano la zona della stazione di Avezzano. Dopo anni di trattative non andate in porto, l’immobile è stato acquistato dalla società Melillo appalti di Roma che si occupa della riqualificazione delle aree degradate. Il prezzo della compravendita è top secret, ma secondo indiscrezioni trapelate negli ambienti dell’intermediazione immobiliare si aggirerebbe intono al milione di euro. Al suo posto sorgerà una palazzina moderna e antisismica di quattro piani. La struttura sarà dotata di isolatori. Al piano interrato saranno realizzati i parcheggi cui si accederà dal cortile retrostante, al piano primo ci saranno uffici e appartamenti di pregio, mentre i restanti piani saranno totalmente residenziali. «Gli appartamenti saranno classificati A4 per quanto riguarda l’aspetto energetico», spiega il progettista architettonico Elisabetta Gualtieri, «e saranno dotati di impianto fotovoltaico, pompa di calore con l’impiego di materiali mirati al massimo efficientamento energetico». A dirigere i lavori strutturali e architettonici sono gli ingegneri Angelo Patriarca e Massimiliano Manzoni. Insomma un altro angolo della città sta per cambiare per sempre il suo aspetto, di esso resterà solo il nome: il nuovo condominio, infatti, si chiamerà Palazzo Italia. Negli ultimi anni Avezzano ha dovuto dire addio prima al cinema Impero di via Garibaldi, al cui posto oggi sorge una moderna palazzina con locali commerciali al piano terreno e appartamenti ai piani superiori, poi alla discoteca Quartiere Latino, che si trovava nell’area di piazza Torlonia, dove attualmente sono ancora in corso i lavori di ultimazione di un nuovo immobile e infine all’ex Standa a due passi da piazza Risorgimento dove sta per sorgere un complesso residenziale che comprende due palazzine di tre piani ciascuna composte da locali commerciali, appartamenti e garage.
©RIPRODUZIONE RISERVATA