Teramo-Rillo, si può fare C’è Cuccurullo nel mirino 

Si riapre la trattativa per portare in biancorosso il giovane terzino del Benevento Dai campani può arrivare anche il centrocampista reduce dall’annata alla Cavese

TERAMO. È un week end di riflessione in casa Teramo. Il mercato in entrata, che dovrebbe avere un’accelerata da domani in poi, vede impegnato il direttore sportivo Carlo Musa nella ricerca di giocatori under. Una delle priorità della dirigenza biancorossa è quella di rinforzare le corsie laterali della difesa.
Si è riaperta, a sorpresa, la pista che conduce al terzino sinistro Francesco Rillo, classe 2000, di proprietà del Benevento. Rillo, giovane che il neo tecnico Federico Guidi ha allenato alla Casertana dallo scorso gennaio, era segnalato a un passo dall’Imolese, ma nelle ultime ore il Teramo è tornato con forza sul giocatore e ha adesso ottime chance di spuntarla.
Con il Benevento c’è un’altra trattativa aperta che riguarda un altro profilo giovane: al Diavolo, infatti, piace il centrocampista Marco Cuccurullo, classe 2000, reduce dall’annata trascorsa alla Cavese. Da domani ogni giorno è buono per ufficializzare l’ingaggio, in prestito dal Genoa, del 18enne portiere Giuseppe Agostino.
Il Teramo resta vigile su Francesco Lamanna, terzino destro classe 2002 che è pronto a svincolarsi dal Novara. L’operazione potrebbe andare in porto se Lamanna dovesse essere acquistato da un club di categoria superiore e venisse poi girato in prestito ai biancorossi.
Il direttore sportivo Musa si concentrerà più in là sulla ricerca di qualche giocatore più esperto, anche in base a ciò che riserverà il mercato in uscita.
Le partenze. Sul fronte delle uscite fari puntati sull’attaccante Pietro Cianci e sul centrocampista Simone Santoro.
La situazione di Cianci è il tormentone dell’estate biancorossa. Quando sembrava fatta per la cessione della punta al Palermo sono subentrati degli intoppi che hanno portato la trattativa su un binario morto. I rosanero, vedendo che la cosa andava per le lunghe, hanno rotto gli indugi e si sono fiondati su Matteo Brunori, ex giocatore del Pescara particolarmente gradito al tecnico del Palermo Giacomo Filippi. Per Cianci, a questo punto, potrebbe riaprirsi la pista Padova, anche se bisogna trovare un accordo sul costo del cartellino tra il Teramo e la società veneta.
Domani, stando ai rumors in arrivo da Brescia, potrebbe essere una giornata decisiva per il passaggio di Santoro al club lombardo. Da tenere d’occhio, però, il possibile inserimento del Perugia, che negli ultimi giorni sta seguendo con attenzione l’evolversi della situazione del 21enne mediano.
Oggi, intanto, la squadra di Guidi effettua al Bonolis un solo allenamento (ore 17,30, aperto al pubblico) dopo le cinque sedute doppie consecutive.
Le altre. In attesa che il Tar si esprima sui ricorsi di Carpi, Casertana, Novara e Sambenedettese, le quattro squadre di Lega Pro bocciate dal Collegio di garanzia del Coni (il verdetto dovrebbe esserci martedì), vanno avanti le operazioni di mercato in terza serie. L’Avellino ha definito l’arrivo dal Renate dell’attaccante Vincenzo Plescia, ex Vibonese. La Vis Pesaro ha ufficializzato l’ingaggio del trequartista argentino Martin Tonso, classe 1989. La Lucchese è vicina al mediano Nicholas Bensaja, ex L’Aquila, attualmente svincolato.
La Turris ha acquistato il difensore 21enne Claudio Manzi, ex Fermana. Un nuovo attaccante per il Monopoli, che ha fatto firmare un biennale a Francesco Grandolfo, classe 1992. Il 19enne centrocampista Carmine Cretella è andato alla Paganese, club che ha annunciato anche gli arrivi del portiere Leonardo Caruso e del difensore 37enne Michele Murolo.
Il Latina, in vista del ripescaggio in serie C, ha individuato il nome del nuovo allenatore: è il rosetano Daniele Di Donato, 44 anni, nell’ultima stagione alla Vis Pesaro.
Il Fano pensa a Marco Marchionni. I granata, anche loro in vista del ripescaggio in Lega Pro, hanno messo nel mirino l’ex allenatore del Foggia.
Gaetano Lombardino
©RIPRODUZIONE RISERVATA.