Nella lista dei positivi un medico del gruppo di lavoro anti-virus 

Un alunno contagiato alla primaria di Petriccione. La dirigente: «Pronti alla didattica a distanza» Salgono a 13 i casi a Isola e a 38 a Sant’Egidio, dove il sindaco ordina una stretta su controlli e multe

TERAMO. Si allunga la lista dei contagiati. Fra i vari medici risultati positivi al coronavirus ce n’è anche uno della Asl che fa parte della task force dedicata ad affrontare l’emergenza sanitaria in corso.
CASTELLALTO. Un caso positivo nella scuola primaria di Petriccione: è stata disposta la quarantena fiduciaria di una classe e dei relativi insegnanti e ordinato l’effettuazione dei tamponi oggi. «E’ un’azione di prevenzione necessaria», dichiara il sindaco Vincenzo Di Marco, «sono, e siamo come amministrazione comunale, vicini ai ragazzi, alle loro famiglie e agli insegnanti. L’effettuazione del tampone in tempi strettissimi dalla comunicazione ufficiale della positività ci garantisce di avere, nel breve, il quadro della situazione». La dirigente scolastica Simona Piantieri ha scritto alle famiglie degli alunni: «Siamo pronti per l’attivazione della didattica a distanza prevista nel piano della didattica digitale integrata del nostro istituto. Non lascerò che trascorra neppure un giorno senza scuola, perché ritengo che la relazione, seppur a distanza, rappresenti per i nostri bambini l’ossigeno nel percorso di crescita e di formazione».
SANT’EGIDIO. Per cercare di bloccare i contagi a Sant’Egidio – il bilancio è di 38 persone, di cui due ieri comunicate dalla Asl – le forze dell'ordine con l'avallo del sindaco hanno deciso di effettuare controlli costanti con multe a chi non rispetta le regole Covid, in primis sulle mascherine. «E' necessario», afferma il primo cittadino Elicio Romandini, «rispettare le regole del Governo. Le forze dell'ordine d'ora in avanti aumenteranno ancora di più i controlli e multeranno i trasgressori. Se occorrerà, scatteranno anche denunce. Per le scuole per il momento non c'è il rischio di chiusura a parte l'asilo nido già chiuso. Quando si saprà l'esito dei tamponi si deciderà per la riapertura».
ISOLA E COLLEDARA. Saliti a 13 i positivi al Covid a Isola del Gran Sasso: due singoli in via di guarigione e tre nuclei familiari dei quali fanno parte due alunni delle scuole primaria e media, tutti in isolamento. Le scuole continuano a essere aperte e la Asl procederà al tampone dei compagni di classe e delle insegnanti dei due positivi. Lunedì mattina, come ha spiegato il sindaco Andrea Ianni sulla pagina Facebook dell’amministrazione «la 4ªB della primaria di Isola e quindi i compagni del bambino già accertato positivo e i docenti presenti il 5 ottobre in classe, l’ultimo giorno in cui il bambino è andato a scuola, dovranno recarsi nella struttura Asl a Casalena per essere sottoposti al tampone e rimanere in isolamento fino alla ricezione dei risultati, a oggi l’unica certezza che ho perché c’è molta confusione tra la Asl e l’istituto comprensivo». Poi toccherà agli alunni della classe delle medie. «Una scelta di non fermare l’attività scolastica nelle due classi», prosegue, «dettata dal fatto che i due studenti non frequentavano le lezioni da più di una settimana, uno da dieci giorni». A Colledara sono due i positivi accertati dalla Asl o, tra i quali un medico di famiglia che svolge servizio a Isola e Montorio che è ricoverato in ospedale.
BELLANTE. Oggi dalle 9,30 saranno eseguiti i tamponi agli alunni e al personale scolastico del plesso di via Molise a Bellante. I familiari non eseguiranno il test stamattina, ma il 22 insieme agli stessi bimbi positivi che lo ripeteranno. Il sindaco Giovanni Melchiorre informa che i tamponi saranno eseguiti da una o più unità mobili della Asl lungo il viale dei Martiri, che, essendo un cantiere, sarà aperto al traffico unicamente per il drive test, eseguito quindi dall'auto. Saranno ammessi al test anche coloro che arriveranno a piedi, abitando nel centro storico: avranno una corsia dedicata. Il sindaco consiglia di arrivare alle 9,30 per la scuola materna; alle 10 per la primaria; alle 10,30 per la secondaria; alle 10,45 per il personale scolastico e comunale del servizio di trasporto. (red.te)
©RIPRODUZIONE RISERVATA.