Malattie cardiovascolari: esperti da oggi a confronto 

Pescara, all’Aurum via al congresso nazionale della Società italiana di Angiologia Anche i giovani medici parleranno di nutrizione, diabete e novità nelle cure

PESCARA. Da oggi a sabato, per la prima volta l'Abruzzo ospiterà il congresso nazionale della Siapav, della Società italiana di Angiologia e Patologia Vascolare, giunto alla 43esima edizione. Durante le tre giornate di lavoro, che si svolgeranno tra l'Aurum e il pala Dean Martin di Montesilvano, saranno affrontate le tematiche più rilevanti e attuali. Grande attenzione sarà rivolta alle relazioni tra Covid e malattia tromboembolica e alla nutrizione nella prevenzione degli eventi trombotici. Si parlerà, inoltre, delle novità nell'ambito della prevenzione e cura di alcune delle patologie più diffuse come la trombosi venosa e l’arteriopatia periferica, nonché del piede diabetico. «Per noi abruzzesi è una grande soddisfazione avere nella nostra regione, proprio a Pescara, per la prima volta nella sua storia il congresso nazionale della Siapav», sottolinea Gianfranco Lessiani, presidente della sezione Abruzzo e Molise della società.
Per il presidente nazionale Romeo Martini, «un aspetto assolutamente rilevante è rappresentato non solo dalla presenza dei massimi esperti in ambito nazionale, ma anche di quelli internazionali e soprattutto la partecipazione attiva di moltissimi giovani medici». Il congresso, che torna in presenza dopo due anni, si apre oggi alle 14 all'Aurum. Nel corso del pomeriggio, si discuterà di ipercolesterolemie; dieta mediterranea e malattie cardiovascolari; nutrizione, diabete e malattie cardiovascolari. Domani e sabato, il congresso sarà ospitato al Pala Dean Martin. A coordinare le giornate, è il direttivo regionale della Siapav di cui fanno parte, insieme Lissiani, Martina De Feo, Davide Grassi, Paolo Di Ruscio, Ivano Capriotti e Damiano D’Ardes.
«Saranno tre giornate piene con tanti simposi, ognuno con un tema specifico. L'attenzione sarà rivolta a tutta la medicina di genere», sottolinea Di Ruscio, responsabile del reparto di Medicina alla clinica Spatocco. "Quest'anno", fa presente, "si approfondiranno in particolare gli aspetti della patologia vascolare del dopo Covid. Si parlerà di prevenzione e dei rischi vascolari, ma anche delle nuove opzioni terapeutiche sia farmacologiche che endovascolari. Per l'importante occasione arriveranno specialisti da tutta Italia e non solo. Sabato mattina è in programma un simposio internazionale, in collaborazione con la Società Europea di Medicina Vascolare. Avremo pertanto ospiti dall'estero". Ogni regione gestirà un simposio con un tema ben preciso. «Oggi l'Abruzzo aprirà questi simposi», fa presente Di Ruscio, «e si approfondirà il tema “Nutrizione, diabete e malattie cardiovascolari”. Grande spazio sarà riservato ai giovani».