QUESTA SERA AD ALBA FUCENS 

I Nomadi, 60 anni di musica 

Lo storico gruppo nell’anfiteatro per Festiv’Alba

MASSA D'ALBE. In programma questa sera, all'anfiteatro di Alba Fucens (ore 21.15) il concerto dei Nomadi per una tra le serate più attese di Festiv'Alba.
I Nomadi sono un pezzo di storia della musica leggera italiana. Dopo quasi sessant'anni di attività continuano a calcare i palcoscenici di tutta Italia. Faranno emozionare con i pezzi che li hanno consacrati come una delle più importanti band italiane. Nel corso di questi ultimi due anni per i Nomadi la musica non si è fermata neanche nella produzione discografica: il 23 aprile 2021 è uscito un nuovo album di inediti Solo essere umani, per la prima volta su etichetta Bmg e pubblicato in formato vinile, cd e digital download. «Valori. Amore. Vita. Queste tre parole sono state il punto di partenza per ogni singola traccia inclusa in questo album ricco di spunti di riflessione sull’esistenza e sul momento complesso che stiamo vivendo», ha commentato la band. La prima sorpresa di questo progetto è il brano che da il titolo all’album, cantato insieme all’amico storico della band, Enzo Iacchetti. Oltre all'ultimo lavoro, nel concerto verranno riproposti i brani che hanno segnato le tante tappe del gruppo che non ha mai smesso di rinnovarsi, senza tradire lo spirito nomade che lo contraddistingue. Erano i primi anni Sessanta quando tra Modena e Reggio Emilia Beppe Carletti e Augusto Daolio decisero di formare una loro band. L’esordio è nel 1963 e il nome scelto è Nomadi, denominazione scelta un po’ per caso ma forse anche per destino. Sono passati ben 59 anni ma loro sono ancora lì: novanta concerti all’anno in tutta Italia che riescono a coinvolgere spettatori di ogni età, creando così quello che si può definire il “ popolo nomade”. (fab.i.)