All’Emiciclo esposte le opere  degli allievi dell’Accademia 

Belle arti, la rassegna annuale viene ospitata nel palazzo sede del consiglio regionale dell’Abruzzo L’intento è quello di far conoscere al pubblico i risultati dell’attività dell’istituzione di alta formazione

L’AQUILA. Il Palazzo dell'Emiciclo – sede del consiglio regionale dell’Abruzzo – da ieri ospita Abaq Expo, la mostra annuale dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila.
La rassegna ha l’intento di far conoscere al pubblico i risultati più interessanti dell’impegno, teorico e pratico, di formazione e ricerca, che quotidianamente ha luogo negli spazi dell’istituzione di alta formazione artistica abruzzese.
I lavori realizzati dagli studenti delle diverse Scuole nell’anno accademico 2021-2022 sono stati selezionati dai docenti, per essere “verificati” all’interno di un percorso espositivo atto a valorizzare, ma anche raccontare, l’elaborazione di intuizioni e idee, di cui è intessuta la ricerca artistica.
Nell’ambito dell’evento di inaugurazione si è svolta anche una performance dal titolo E.R.A.-Esercizi di Riflessione Applicata, tenuta dagli studenti del corso di Tecniche Performative/Fenomenologia del corpo-Anatomia Artistica / Video Teatro.
All'inaugurazione di ieri sera hanno partecipato il presidente dell’Accademia di belle arti, Rinaldo Tordera, il prefetto dell’Aquila Cinzia Teresa Torraco, l’assessore comunale uscente Fabrizia Aquilio e la direttrice dell’Accademia Maria D’Alesio.
«È importante per noi esporre in questo luogo, per dare all’Accademia una rilevanza regionale», ha detto il presidente Tordera, «e siamo grati al consiglio regionale per averci ospitato in questa struttura».
La direttrice, Maria D’Alesio, che nel corso dell’inaugurazione ha svolto anche il ruolo di “cicerone”, accompagnando gli ospiti alla scoperta delle opere dei ragazzi, ha suggerito di individuare assieme all’amministrazione pubblica una sede espositiva nel centro storico per favorire l’incontro tra il lavoro dell’Accademia e la cittadinanza.
L’Accademia di Belle Arti L’Aquila nasce nel 1969 come progetto pilota sperimentale, dal 2022 si articola in undici scuole. A parte le cattedre di Pittura, Scultura, Decorazione, Scenografia e Fotografia, è attiva la Scuola quinquennale di Restauro abilitante alla professione di restauratore e arricchisce la sua proposta formativa con diversi indirizzi di Grafica: Fumetto, Multimediale e Grafica d’arte: Per il prossimo anno accademico 2022/2023 è prevista l’apertura delle Scuole di Moda e Costume e di Didattica e Comunicazione dell’arte. La mostra è aperta tutti i giorni fino al 29 giugno, dalle 10 alle 21. Ingresso libero.