Vela, da domani tornano le notti di Luna Rossa 

Al via la Prada Cup per stabilire chi affronterà New Zealand per assegnare la 36ª America’s Cup

Torna l’America’s Cup, il torneo velico più antico al mondo, nato 170 anni fa. Domani notte inizierà la Prada Cup per definire il team sfidante dei campioni neozelandesi che metteranno in palio la coppa delle 100 ghinee conquistata nel 2017. Al via c’è di nuovo Luna Rossa del patron Bertelli che nel 2000 perse la finale contro New Zealand. Ogni quattro anni si torna in acqua per conquistare la prestigiosa coppa che fino al 1983 è stata appannaggio degli americani, un dominio spezzato dagli australiani. Stati Uniti, Nuova Zelanda, Australia e Svizzera le uniche nazioni ad essersi imposte. Anni di lavoro e poi in un paio di mesi ci si gioca tutto. Domani notte partiranno nel Golfo di Auckland (in Nuova Zelanda) le regate tra i sindacati sfidanti che decreteranno chi affronterà Emirates Team New Zealand nell’America’s Cup di marzo. Tre imbarcazioni in gara: Luna Rossa per l’Italia, Team Ineos per la Gran Bretagna e American Magic per gli Stati Uniti. La competizione si è sempre distinta per gli investimenti milionari, gli sponsor notissimi e le tecnologie futuristiche. Si tratta di barche che viaggiano anche a 50 nodi (92,6 km/h), pesano 6,5 tonnellate e sono lunghe 75 piedi, ovvero 22,86 metri. A bordo non più di 11 elementi.
Luna Rossa sarà guidata da Max Sirena, skipper e team director, che potrà contare sulla coppia di timonieri composta dall’australiano James Spithill e Francesco Bruni.
Il regolamento. La Prada Cup sarà divisa in più fasi, la prima a Round Robin, poi semifinale e finale. Le tre imbarcazioni si sfideranno ciascuna per quattro volte, la classifica finale determinerà la seconda fase: chi avrà ottenuto più punti sarà qualificato direttamente alla finale, la seconda e la terza affronteranno la semifinale al meglio delle sette regate. L’ultimo atto sarà dal 13 al 22 febbraio sempre al meglio delle sette regate: il vincitore affronterà a marzo Team New Zealand, detentore dell'America's Cup.
Il calendario. Il programma di regate partirà domani notte e ogni giorno vedrà due sfide sul golfo Hauraki di Auckland, con pausa di cinque giorni dopo le prime tre giornate e di altri cinque tra la fine del Round Robin e l’inizio della semifinale. Luna Rossa debutterà – alle ore 3.50 circa - nella seconda regata in programma e affronterà Team Ineos, sulla carta il sindacato più debole, e chiuderà domenica 24 gennaio con la regata contro American Magic. La prima fase, denominata Round Robin, lascerà spazio alla seconda, quella delle semifinali, al via il 29 gennaio (fino al 2 febbraio) in cui il secondo e il terzo team classificato si sfideranno al meglio delle sette regate. Successivamente andrà in scena la finale degli sfidanti, dal 13 al 22 febbraio: la vincente della semifinale contro quella del Round Robin al meglio delle 13 regate. Dopodiché ci sarà l’America’s Cup Match, ovvero la sfida (dal 6 al 15 marzo) tra il defender Emirates Team New Zeland e il vincitore di Prada Cup al meglio delle 13 regate.
In tv. Tutte le regate saranno trasmesse sia in chiaro su Rai Due che a pagamento su Sky Sport, canale 201 e 205. In streaming su Raiplay e Sky Go.
©RIPRODUZIONE RISERVATA