Montorio, effettuati i tamponi a tappeto 

Coinvolte circa 300 persone. L’opposizione critica, il sindaco replica: «Vengano a dare una mano»

MONTORIO AL VOMANO. 300 cittadini di Montorio, già in isolamento fiduciario, nel pomeriggio di ieri sono stati sottoposti a tampone nel drive-in allestito con la Asl di Teramo e con il supporto delle associazioni di volontariato in largo Tom Di Paolantonio. I risultati dei test, effettuati ai cittadini direttamente all’interno delle automobili, verranno comunicati all’inizio della prossima settimana. Nel frattempo, i montoriesi in isolamento e in quarantena che hanno bisogno di farmaci e beni di prima necessità possono contattare il numero messo a disposizione dall’amministrazione 334-6052105. «A Montorio oggi non c’è alcuna emergenza», ha sottolineato il sindaco Fabio Altitonante, in prima linea per tutto il pomeriggio, «ma si sono ammalati dei medici di base e dei loro collaboratori, a cui facciamo i nostri migliori auguri di pronta guarigione, che hanno incontrato le persone più fragili della popolazione. Per questo è stato necessario organizzare tamponi a tappeto». E, a tal proposito, il sindaco, che ha annunciato come martedì verranno effettuati altri 30 tamponi, ha ringraziato il direttore della Asl Maurizio Di Giosia per «l’efficienza e la professionalità con cui sono prontamente intervenuti».
Con i tamponi sono piovute le critiche del gruppo di minoranza “Impegno Comune”, che ha accusato l’amministrazione di aver inviato direttamente un messaggio agli interessati «rendendo noto il numero dei tamponi sul territorio e dandolo anche in pasto ai giornali locali». Immediata la risposta del sindaco, che seccamente ha sottolineato: «Noi stiamo lavorando incessantemente per risolvere la situazione al meglio e non abbiamo tempo per le chiacchiere. Chi ci vuole aiutare, al contrario, potrebbe venire in Comune a dare una mano».
Catia Di Luigi
©RIPRODUZIONE RISERVATA.