TODAY

16 GENNAIO

Oggi, ma nel 1991, a Cologno Monzese, in provincia di Milano, dallo studio 5 del Centro di produzioni Mediaset, alle 20.30, su Italia 1, debuttava sul piccolo schermo Studio Aperto, la prima trasmissione di notizie e approfondimento giornalistico della Fininvest, di Silvio Berlusconi, condotta dal direttore Emilio Fede (nella foto, particolare), di 60 anni.

Riprendeva idealmente il servizio offerto da Italia 1 flash, del 28 marzo 1983, che era stato trasmesso solo in Lombardia, per la durata di 10 minuti, ed era confezionato dalla redazione del Giornale, quotidiano meneghino, sempre berlusconiano, diretto da Indro Montanelli, che conduceva anche il notiziario televisivo.

Il lancio di Studio Aperto avveniva con lo speciale sulla prima guerra del Golfo, che contrapponeva l’Iraq alla coalizione di 35 Stati sotto l’egida dell’Onu e guidata dagli Usa per restaurare la sovranità del Kuwait che era stato invaso ed annesso dalle forze irachene di Saddam Hussein. Belligeranza che di fatto era cominciata il 2 agosto precedente e che terminerà il 28 febbraio successivo. Spiegando l’operazione Desert Storm e l’attacco aereo statunitense su Bagdad, che sarebbe cominciato il giorno successivo.

Seguiva la maratona televisiva, con i collegamenti di Silvia Kramar da New York, per aggiornare i telespettatori sul nuovo conflitto, molto mediatico, che sarebbe stato caratterizzato dalle immagini dei pozzi petroliferi in fiamme.

Era di fatto il primo tg del Cavaliere, che si affiancava all’offerta della televisione di Stato con i notiziari di Rai 1, Rai 2, Rai 3. Fede, originario di Barcellona Pozzo di Gotto, in quel di Messina, classe 1931, in forza alla Rai dal 1958 come collaboratore e poi come strutturato, era già stato direttore del Tg1, dal 29 maggio 1981 all’8 agosto 1982.

Emilio “Fido”, come verrà ironicamente soprannominato per la sua lunga e strabordante fedeltà all’imprenditore di Arcore, il 2 novembre 1993 lascerà la direzione al successore, Paolo Liguori, per andare alla direzione del Tg4, dall’1 giugno 1992. Prima di essere nominato direttore di Studio Aperto proveniva da Videonews. Quest’ultima era la testata fondata, nel 1987, che serviva Canale 5, Rete 4 e Italia 1 che non avevano ancora nel palinsesto tg di rete, dove aveva avuto la direzione dal 31 ottobre 1989 al 10 settembre 1991.

Agli albori di Studio Aperto, con Fede c’erano, come cronisti e come conduttori, Cesara Buonamici, Tiberio Timperi, Francesca Faggioni, Marina Dalcerri. La sigla musicale era di Roberto Colombo.