oggi all’auditorium del conservatorio 

Braga in scena con Enea e Didone 

Giovani artisti presentano l’opera di Purcell nel saggio di fine anno

TERAMO. L’auditorium del Braga ospiterà oggi alle 18, l’opera “Dido and Aeneas”, di Henry Purcell, saggio finale del relativo Dipartimento dell’istituto musicale. Il progetto accademico porta la firma dei docenti Piergiorgio Del Nunzio e Alice Bisanti. «Per il conservatorio», spiega il direttore Tatjana Vratonjic, «si tratta di un’iniziativa ambiziosa, perché rappresenteremo tutta l’opera, della durata di 50 minuti, dinanzi al pubblico, offrendo ai nostri allievi un’occasione per mettersi alla prova in maniera concreta». Divisa in tre brevi atti, l'opera tratta del soggiorno di Enea, protagonista del poema epico di Virgilio (in inglese Aeneas) a Cartagine, ospite della regina Didone (in inglese Dido). Fra i due scoppierà un amore maledetto che si concluderà, come vuole il racconto, con la partenza dell’eroe, destinato a fondare Roma, e il suicidio di Didone. L’opera prende avvio con ouverture divisa in un primo movimento serio e maestoso, tendente a evocare un’immagine di regalità, e in una seconda parte più vivace, in cui il crescendo sottolinea la violenza e la malvagità che troveremo nell’opera.
Personaggi e interpreti, tutti studenti del Conservatorio ‘Braga’, sono Flavia La Pasta nelle vesti di Dido; Laura Ranieri come Belinda; Anita Sisino che sarà la second woman, First witch e Spirit; Ylenia Scimia come Sorceress; Anastasia Condrea nelle vesti di Second witch; Kristoffer Nordal sarà Aeneas; Ovind Kleppe quale Sailor. Tutti gli attori sulla scena faranno parte del coro dell’Ensemble che vedrà la presenza anche di Martina Gentile, Miryam Ridolfi, Vittoria Verducci, Danilo Iezzi, Siro Antonelli ed Erlend Jasund. Ad accompagnare il canto saranno Lorenzo Di Giuseppe e Francesco Marano al violino I, Chiara Michelle Diamanti al violino II e Diego Amadio al contrabbasso.