L'AQUILA

Arrestato uno degli autori della rapina all'ufficio postale

Il colpo messo a segno il 14 aprile scorso ai danni della sede di via Rocco Carabba. Avevano agito in tre portando via un bottino di oltre 69mila euro

L'AQUILA. La Squadra mobile ha arrestato nella giornata di ieri un 55enne romano sospettato di essere l’autore della rapina messa a segno il 14 aprile ai danni dell’ufficio postale di via Rocco Carabba.

leggi anche: Rapina alle Poste, l’identikit dei banditi  Ascoltati impiegati e direttrice per risalire agli autori del colpo. Si cercano l’auto utilizzata per la fuga e un possibile basista

Quel giorno, intorno alle 13,40, due uomini, parzialmente travisati e muniti di un'asta di metallo avevano aperto la porta d'ingresso e si erano introdotti all'interno dell'agenzia postale L'Aquila 2, in quel momento chiusa al pubblico ma con i dipendenti ancora all'interno. Immediatamente hanno chiesto dove fosse il caveau e mentre uno dei due si dirigeva nella parte interna dell’ufficio postale accompagnato dalla direttrice, l’altro teneva sotto controllo i dipendenti.

I due sono scappati con un bottino di 69.120 di cui 65.000 contenuti all'interno di una busta di plastica ricevuta nella mattinata in sovvenzione dall'Ivri per la ricarica dello sportello Atm e 4.120 in banconote presenti sul tavolo all'interno del caveau che si erano fatti aprire dalla direttrice.

Subito dopo sono fuggiti a bordo di un’autovettura, poi risultata rubata, che era stata parcheggiata davanti all’ingresso dell’agenzia con un terzo complice alla guida.