Bando con 441 posti per il servizio civile 

Così i volontari diventano preziosi per l’emergenza-virus

Dal servizio civile, nuove e numerose opportunità lavorative per i giovani: 441 i posti messi a disposizione dal Centro servizi per il volontariato Abruzzo. Al bando, che scadrà il prossimo 8 febbraio, possono partecipare ragazzi di età compresa tra i 18 e i 28 anni, che percepiranno un rimborso mensile di 433,80 euro. La durata del progetto è di 12 mesi, con 30 ore settimanali di lavoro nelle 109 sedi coinvolte sul territorio. Su scala nazionale, il bando pubblicato dal Dipartimento per le politiche giovanili e dal Servizio civile universale della Presidenza del Consiglio dei ministri prevede la selezione di 46.891 volontari da impiegare in progetti di Servizio civile universale.
CENTRO SERVIZI ABRUZZ0. Il Centro Servizi per il Volontariato Abruzzo ha ottenuto il riconoscimento di due programmi e 22 progetti, riuscendo a mettere a disposizione 441 posti per i volontari, che prenderanno parte al programma "Salute e benessere per tutti e per tutte le età", che annovera 15 progetti, per un totale di 313 volontari da impiegare e a "Territorio: sostenibilità, valorizzazione, beni artistici e culturali", nell'ambito del Pon-Iog “Garanzia Giovani” con 6 progetti, per un totale di 110 volontari. I posti, in questo caso, sono riservati a giovani Neet, ragazzi che risultano inoccupati e non impegnati in un regolare corso di studi o formazione, condizione che si sta diffondendo in maniera rapida. Infine, il programma "Reti al servizio: pace, diritti e partecipazione" del Csv Lazio: il Centro servizi per il volontariato Abruzzo partecipa a questo filone di intervento con "Le regole del gioco" e l'impiego di 18 volontari. Si tratta di progetti che coinvolgono un grande numero di organizzazioni di volontariato, enti di Terzo settore e amministrazioni locali abruzzesi. Nello specifico, il programma "Salute e benessere per tutti e per tutte le età" mette in sinergia 67 enti e 81 comuni, mentre "Territorio: sostenibilità, valorizzazione, beni artistici e culturali" aggrega 42 enti in 33 comuni.
COME PARTECIPARE. Possono partecipare alla selezione i giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni, in possesso dei requisiti previsti dal bando e di un codice Spid, il Sistema pubblico di identità digitale.
La domanda può essere presentata esclusivamente online attraverso la piattaforma Dol raggiungibile all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. Le richieste di partecipazione devono essere inoltrate entro le ore 14 dell'8 febbraio 2021. È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede, pena l'esclusione.
GLI INFODAY. Il Csv Abruzzo ha organizzato tre incontri online per approfondire le opportunità offerte dal Servizio Civile: si tratta di Infoday trasmessi in diretta sulla pagina Facebook e sul canale YouTube dell'ente. Il primo incontro si è tenuto ieri, alle 17. Venerdì 15 gennaio, sempre alle 17, verranno presentati i 15 progetti inseriti nel programma "Benessere per tutti e per tutte le età" e mercoledì 20 gennaio, sempre alle 17, ci sarà la presentazione dei sei progetti inseriti nel programma "Territorio: sostenibilità, valorizzazione, beni artistici e culturali", destinati unicamente ai ragazzi iscritti al piano Garanzia Giovani. «Siamo orgogliosi», ha dichiarato Casto Di Bonaventura, presidente Csv Abruzzo, «di essere punto di riferimento per molti enti di Terzo Settore ed enti locali della nostra regione nel processo di accompagnamento e di presentazione dei progetti di servizio civile».
«Gli ottimi risultati conseguiti dicono di un buon lavoro svolto che permetterà a quasi 500 giovani di fare questa esperienza di servizio alla comunità, aiutando la loro formazione e la loro crescita umana e professionale».
NUMERI IN AUMENTO. «Nel corso degli anni il numero delle organizzazioni di volontariato e degli enti pubblici che si sono accreditati come Enti di accoglienza e che hanno attivato progetti è andato via via crescendo», ha sottolineato Sandra De Thomasis, coordinatrice Area promozione Csv Abruzzo, «l’impatto della realizzazione dei progetti sul territorio è evidente. Ad oggi, il Csv Abruzzo ha accreditato 141 enti di accoglienza. Nella fase di lockdown e la conseguente chiusura delle nostre sedi, il lavoro di team e quello di supporto alla progettazione si è complicato moltissimo, ma siamo riusciti comunque ad elaborare i progetti».
I PROGETTI. Il programma "Salute e benessere per tutti e per tutte le età" prevede le sottosezioni: Consolidarsi, 4 volontari, Controviolenza 2020 (5 volontari), Diritti: una priorità (4), Food 4 life (4), Il mare d'inverno, 81 volontari, Libertà è partecipazione (8), Non è mai troppo tardi, 52 volontari, Open World (8), Per sentirmi vivo (30), Salute e benessere per una longevità attiva (8), Si può donare di più, 8 volontari, Si può fare?! (18), Terra promessa, terra permessa (12), Una rete per le autonomie, 60 volontari e Volontari per la salute mentale (11).
E ancora: programma "Territorio: sostenibilità, valorizzazione, beni artistici e culturali" si articola, invece, in: Arcipelago di partecipazione, 4 volontari, Buon cammino (27), Memorie di Adriano (42), Natura incontra (12), Puppies, Pianificazione urbana per percorsi pedonali innovativi ecosostenibili, 6 volontari, Terre in comune (19) e Le regole del gioco, 18 volontari. Per ogni progetto è disponibile una scheda riassuntiva in cui sono presentati in breve gli obiettivi, le attività e le informazioni generali, da scaricare sul sito del Csv Abruzzo.
I candidati possono consultare i progetti completi richiedendoli all'indirizzo serviziocivile@csvabruzzo.it o contattando lo 0862-318637.
«Il Servizio civile universale», concludono Simona Santilli e Roberto Stanchi, «è un’opportunità per conoscere e vivere un servizio, aumentando le proprie competenze e relazionandosi con persone più esperte ».