ENOLOGIA

Abruzzo gemma nascosta: ecco perché è stata eletta regione vinicola dell'anno

La nomina della rivista inglese Wine Enthusiast ha prevalso su Marlborough, New Zealand, Southern Oregon/Rogue Valley, Oregon, Uco Valley, Argentina

PESCARA. “Una regione ricca di tradizione e intrisa di innovazione”. Con questa motivazione l’Abruzzo è stata eletta regione vinicola dell’anno dalla rivista inglese Wine Enthusiast, spuntandola su Marlborough, New Zealand, Southern Oregon/Rogue Valley, Oregon, Uco Valley, Argentina e SLO Coast, California. A decretarne la vittoria e la definizione di “gemma nascosta”, il mix di villaggi incontaminati, castelli storici, gastronomia locale, tradizione pastorizia e ovviamente i suoi vini: dal rosso Montepulciano ai grandi bianchi, quali Trebbiano e Pecorino abruzzese, fino al Cerasuolo d'Abruzzo.

“Un importante riconoscimento internazionale per la nostra regione e il lavoro che i nostri produttori fanno ogni giorno, e che noi cerchiamo di valorizzare al meglio con le nostre attività” è il commento del consorzio Vini d’Abruzzo. I trofei del Wine Star Award saranno presentati e celebrati il 30 gennaio 2023 a San Francisco.