CALCIO / SERIE C

Il Pineto cerca il riscatto contro la Fermana ultima della classe

Domani sera all'Adriatico (20,45) il posticipo. Amaolo ritrova Tonti tra i pali: "Non è facile preparare una partita in così poco tempo"

PINETO. Il Pineto, dopo la sconfitta di Olbia, è già proiettato sulla Fermana. Domani sera all'Adriatico contro il fanalino di coda della classifica del girone B sarà una sfida salvezza fondamentale. L'imperativo, per i biancazzurri, è quello di offrire una prestazione diversa da quella di squadra compassata vista in Sardegna e ritrovare quello slancio che aveva caratterizzato le ultime gare casalinghe. Un recupero importante per i biancazzurri è quello di Tonti tra i pali dopo un turno di squalifica.

leggi anche: Il Pineto si ferma a Olbia: decide Ragatzu (1-0) Un gol dell'ex Lanciano interrompe la serie utile dei biancazzurri dopo 4 giornate

I tre punti mancano dal derby con il Pescara e ritrovare l'appuntamento con la vittoria sarebbe molto importante per il cammino degli adriatici. D'altro canto, anche la formazione marchigiana, reduce dal pareggio nel derby contro l'Ancona, ha assoluto bisogno di fare punti. A dirigere l'incontro (inizio alle 20,45) sarà l'arbitro Manzo di Torre Annunziata. 

Inoltre, a partire da lunedì pomeriggio, sarà aperta anche la prevendita dei tagliandi per il derby di Coppa Italia contro il Pescara, che si disputerà giovedì alle 18:30.

Mister Amaolo alla vigilia del posticipo: "Dobbiamo adeguarci alla situazione senza giustificazioni. Non è facile preparare le partite con un solo allenamento, ma cerchiamo di curare i particolari nel miglior modo possibile. La Fermana ha dei valori, con il ritorno di Protti in panchina qualcosa è cambiato. Ci aspetta una partita difficile. Contro l'Ancona ha giocato bene, è stata squadra e ha messo in difficoltà una squadra importante. Dovremo essere bravi a stare dentro la partita sempre, nonostante le difficoltà che abbiamo in questo momento".