Inter, altri guai: Politano fermo un mese 

Nerazzurri incerottati, Esposito unica alternativa in attacco a Lukaku e Lautaro

MILANO. Un altro infortunio per l'Inter, l'ennesimo in un reparto già compromesso dal ko di Sanchez. Conte perde anche Politano per una distorsione alla caviglia sinistra, rimediata contro il Dortmund, che lo terrà fuori almeno per un mese. Ora sono solo tre attaccanti, Lautaro Martinez, Lukaku e il giovane Esposito, per un modulo, il 3-5-2, che ne prevede due dal 1'. Domani, contro il Verona, le scelte di Conte sono ancora una volta obbligate. A centrocampo, poi, non ci sarà Gagliardini, non al meglio per un affaticamento muscolare. In dubbio D'Ambrosio e Asamoah. Lo sfogo di Conte davanti alle telecamere dopo la sconfitta di Champions è stato l'ennesimo grido d'allarme del tecnico, esasperato dai continui infortuni e da una rosa che non gli garantisce alternative di livello. Parole poco apprezzate dai dirigenti ma che esprimono tutte le difficoltà e le frustrazioni di chi non ammette passi falsi. La sconfitta contro il Dortmund è «una ferita» che può compromettere il passaggio del turno. Ora l'Inter dovrà tornare alla vittoria in campionato per conquistare il primo posto, superare la Juve e metterle pressione alla vigilia della sfida contro il Milan. Conte chiederà l'ennesimo sforzo ai suoi per superare anche l'ultimo scoglio di questo ciclo intenso di partite. Poi si cercherà di recuperare Gagliardini e gli altri giocatori non al meglio, sperando di non ricevere cattive notizie dai ritiri delle nazionali come successo l'ultima volta. Conte aspetta con ansia il mercato di gennaio. Ha avuto rassicurazioni dalla società e spera di poter iniziare il girone di ritorno con una squadra puntellata e in grado di lottare fino alla fine per il titolo.