Dall’università al consolato di New York 

Studentessa di Rosello del corso di Politiche internazionali dell’ateneo teramano vince bando nazionale

TERAMO. Una studentessa abruzzese dell'università di Teramo al lavoro con un stage nel consolato generale italiano di New York. Si tratta di Lorenza Monaco, proveniente da Rosello, in provincia di Chieti, iscritta al secondo anno del corso di laurea magistrale Politiche internazionali e della sostenibilità.
La giovane ha vinto il bando nazionale Maeci-Crui per lo svolgimento del tirocinio curriculare nell'istituzione italiana a New York dove il 2 giugno ha preso parte alla cerimonia per la Festa della Repubblica. Tra i mille partecipanti, sulla terrazza a pochi passi da Central Park che si affaccia sull'Hudson, c'erano con lei anche il console generale Fabrizio Di Michele, il sindaco di New York Eric Adams.
«É una bellissima opportunità», ha commentato la studentessa, «mi è stata offerta di fare esperienza diretta su quelle che sono le esigenze dei nostri connazionali e per sviluppare i rapporti con gli altri Paesi. Ringrazio il console generale e tutto il personale dipendente per la disponibilità e per l'accoglienza che mi è stata riservata. Da questo osservatorio si percepisce tutto l'orgoglio degli italiani che in questo Paese hanno dato il meglio, con tanta fatica e con il proprio lavoro, impegno riconosciuto anche dal sindaco di New York nel suo discorso di saluto. Gli italiani hanno scoperto l'America e hanno contribuito in maniera determinante a farla diventare quella che è diventata oggi. Spero di poter continuare nella mia vita questo impegno per la gente e tra la gente».