L’Abruzzo sfodera i gioielli: ecco la mappa dei tanti tesori 

Archeologia, arte, manufatti: aperture anche notturne nel fine settimana 

L’AQUILA. Visite guidate, aperture straordinarie – anche notturne – passeggiate archeologiche, visite a laboratori artistici o aree archeologiche, conferenze per un fine settimana all’insegna della cultura. Sabato 24 e domenica 25 settembre si celebrano in tutta Italia le Gep, le Giornate europee del patrimonio 2022, ovvero la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa. “Patrimonio culturale sostenibile: un’eredità per il futuro” è lo slogan di quest’anno e propone una riflessione sulla gestione sostenibile del patrimonio culturale e del paesaggio e, allo stesso tempo, su come questo possa contribuire a un futuro più sostenibile da un punto di vista ambientale, sociale ed economico, anche in funzione del raggiungimento degli specifici obiettivi fissati dalle Nazioni Unite per il 2030. Gli appuntamenti organizzati dalla Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio delle province di L’Aquila e Teramo, e in quelle di Chieti e Pescara sono a ingresso gratuito. Ecco gli appuntamenti principali.
L’AQUILA E PROVINCIA Il programma nel capoluogo si apre il sabato mattina con le visite guidate ai percorsi militari del Castello. Il visitatore sarà accompagnato all’interno delle suggestive gallerie delle contromine, ricavate all’interno delle fondamenta del Castello con cunicoli di 1 metro di larghezza e 2 di altezza, all’incirca, che si snodano lungo il perimetro delle cortine e dei bastioni. Si passerà davanti alle numerose feritoie che permettevano il controllo visivo e acustico delle gallerie, rivivendo l’esperienza dei soldati che al lume delle torce pattugliavano le contromine auscultando in silenzio le pareti in attesa di un attacco sotterraneo. Le visite guidate saranno curate dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, appositamente formati da studiosi del Castello, in nome di una convenzione con il Museo Nazionale d’Abruzzo sabato e domenica. orari: 10/18.00 – ultima entrata ore 17, durata visita 1 ora. Entrata in gruppi di 15 persone ogni 30 minuti.
A Ofena, in contemporanea, partono le visite guidate nella chiesa di San Pietro in Cryptis, risalente al XII secolo, dotata di grotte sotterranee, come evocato dal nome stesso. All’interno sono conservati pregevoli affreschi del Quattrocento, oltre a due tele provenienti dal vicino Convento dei Cappuccini; questi dipinti, di scuola bedeschiniana e databili agli inizi del XVII secolo, dopo il furto avvenuto nel 2016 sono stati ritrovati dai carabinieri e restaurati dalla Soprintendenza.
Grande novità delle Gep 2022 è l’apertura di Biblioteca e archivio fotografico della Soprintendenza a L’Aquila, visitabile nel corso di entrambe le giornate, sabato e domenica, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. Nel pomeriggio apre il Parco archeologico dei cunicoli di Claudio, ad Avezzano. I resti dell’imponente opera, realizzata dall’imperatore Claudio per la bonifica del lago Fucino, tra il 41 e il 52 dopo Cristo, offrono ancora oggi una occasione per comprendere la grandiosità dell’intervento e le sue ricadute sul territorio circostante, da sempre condizionato dalla presenza del terzo bacino lacustre più grande d’Italia, prosciugato nella seconda metà dell’Ottocento. Il percorso si sviluppa all’interno della galleria del Ferraro; ampliata di recente nel corso di lavori di miglioramento dell’area, consente al visitatore di cogliere lo sviluppo del sistema realizzato in epoca romana per drenare l’acqua del lago verso il fiume Liri, a Capistrello.
A San Benedetto dei Marsi, le visite guidate nella domus di Corso Vittorio Veneto. Nella giornata di domenica 25 all’Aquila sarà possibile visitare, di mattina e di pomeriggio (9-13; 15-19) l’area archeologica di Forcona a Civita di Bagno.
STREAMING Sabato gli studenti della provincia dell'Aquila avranno la possibilità di vedere in streaming il film “La quinta stagione” di Peter Brosens e Jessica Woodworth (Belgio, Paesi Bassi, Francia 2012), per una riflessione sulla gestione sostenibile del patrimonio culturale e del paesaggio. Una visione accompagnata dall’approfondimento cinematografico di Katiuscia Tomei. I link sono disponibili sul sito dell’Istituto cinematografico Lanterna Magica.
TERAMO E PROVINCIA Previste due iniziative serali sabato a Teramo, in programma dalle 20 alle 23 “La passeggiata archeologica a Palazzo Melatino”, importante esempio di edificio signorile medievale della città risalente al XIII secolo, oggi proprietà della Fondazione Tercas. La passeggiata ha un sapore vagamente metafisico: si svolgerà infatti in un interno invece che all’aperto.
Il Palazzo, considerato come insieme di camere temporali, verrà percorso ricercando le tracce del ciclico riproporsi del “Classico”, inteso come idea, o spettro, dell’antichità: dall’evidenza scientifica dell’archeologia – che inevitabilmente suscita suggestioni ed emozioni – all’epigrafia medioevale, che ripropone brani sparsi di lettere antiche come formule di ammonimento e autorappresentazione, fino alla ceramica, che su preziose stoviglie istoriate di epoca moderna, ripropone miti, eroine ed exempla del passato, o addirittura evoca un’idea già romantica di rovina e invita ad una nostalgica contemplazione.
Domenica apre le porte ai visitatori la villa rustica di Le Muracche a Tortoreto con l’iniziativa “Alla scoperta di un sito produttivo di epoca romana”: rinvenuta nel 1987 nel corso di lavori edilizi, la villa si compone delle due parti canoniche, quella rustica, nella quale si svolgevano le attività legate alla produzione del vino prima e dell’olio poi, e quella urbana, a carattere residenziale. Domenica pomeriggio, a Martinsicuro ci sarà l'iniziativa “Archeologia invisibile. L’Antiquarium di Castrum Truentinum e il suo deposito archeologico”: la torre costiera del paese vibratiano è una delle più rappresentative d’Abruzzo.
PESCARa e provincia A Pescara domenica, dalle 16 alle 20 visita guidata allo studio dell’artista Franco Summa, per scoprire le sue opere ispirate al tema dell’arte ambientale, che ha trovato negli spazi urbani uno specifico campo di intervento. A Catignano e Spoltore saranno saranno aperti al pubblico i depositi archeologici: quello di Caprara sarà aperto sabato con la possibilità di effettuare delle visite guidate dalle ore 15.30 alle 19.30. Per prenotare una visita, sotto la guida del personale della Soprintendenza, è possibile chiamare il numero 366 961 4539. Sempre nella giornata del 24 sarà possibile anche prenotare una visita guidata del parco di Villa Acerbo, a cura della Pro Loco Terra dei 5 Borghi. Prenotazioni: 350 181 1922.
CHIETI E PROVINCIA Sempre tra sabato e domenica si alternano la visita guidata al Tempietto di Santa Maria del Tricalle di Chieti, visite guidate al Parco archeologico di Iuvanum a Montenerodomo, ai Templi italici di Schiavi d’Abruzzo, al parco archeologico del Quadrilatero a San Salvo e, tornando nel Pescarese, alla villa romana di Manoppello quindi alla villa rustica di epoca romano-imperiale di Tollo. A Vasto visita alla chiesa di Sant'Onofrio e alle Terme romane. Crecchio ospiterà la conferenza “Il mecenatismo nell’archeologia” e a Chieti verrà illustrato il restauro dei reperti di piazza San Giustino. A Lanciano visite guidate alla casa studio dell’artista Federico Spoltore.